TFC 400 su "Strade & Autostrade"

Il nuovo anno si è aperto per Simex con un riconoscimento per una delle sue nuove teste fresanti, la TFC 400, che lo scorso 23 Gennaio è stata insignita a Verona del SAMOTER Innovation Award 2020 per la categoria attachments.

Tra le motivazioni figurano il perfezionamento del concetto di testata fresante applicato a quello della catenaria, l’ottimizzazione dell’efficienza e della polivalenza negli scavi di trincee a sezione ristretta per la posa di tubazioni, condotte e cavidotti, e l’aumento di produttività in applicazioni in galleria.

Il percorso dell’Azienda conferma quindi il trend positivo del 2019, che si è concluso con un’affermazione sui mercati mondiali, un rafforzamento della rete commerciale e la continua messa a punto di nuove attrezzature in grado di dare risposte adeguate alle esigenze degli utilizzatori.


Una nuova struttura e l’espansione sul mercato americano

Oltre ad aver portato all’introduzione di nuovi prodotti della gamma, l’impegno nell’ambito di ricerca e sviluppo ha condotto alla costruzione di una nuova struttura da 7.500 m2 dedicata allo stoccaggio, volta ad accelerare ulteriormente i tempi di consegna e a far fronte alla crescente domanda. Si tratta di una scelta che tiene conto anche dell’espansione di Simex sul mercato nordamericano e della conseguente esigenza di strutturarsi per evadere gli ordini in tempi ancora più ristretti. Questo processo, come ha ricordato l’Amministratore Delegato Mirco Risi in occasione dell’evento B2Press a Verona, è necessario per la combinazione di due fattori: da una parte l’allungamento dei tempi di consegna dei Fornitori, specie di quelli di componenti oleodinamici, e dall’altra le condizioni di mercato degli utilizzatori, che ordinano le attrezzature solo dopo aver avuto la certezza di aver ottenuto la commessa, quindi all’ultimo momento utile prima di poterle utilizzare. Per offrire una risposta adeguata in questo senso, si è deciso quindi di investire in un nuovo magazzino con una capacità di contenimento molto elevata e renderlo operativo già nei primi mesi dell’anno.
 

Le nuove teste fresanti TFC 400 e TFC 600

Le teste fresanti a taglio continuo, brevettate e specificamente progettate da Simex per il montaggio su escavatori, presentano un innovativo sistema senza interruzione centrale o ingombri laterali e sono ideali per lavori di finitura su superfici piane e scavi di trincea.
Silenziose e precise nell’area di lavoro, sono poco invasive per l’ambiente circostante e possono essere utilizzate anche per la profilatura di volte di gallerie, fondazioni e superfici in calcestruzzo, la fresatura di asfalto e cemento, la fresatura di intonaci e la frantumazione di radici e ceppi.
Le due testate offrono il vantaggio di ottenere una scarifica omogenea del materiale che deve essere profilato o scavato senza lasciare eccedenze fra i due tamburi e senza richiedere il movimento laterale del braccio dell’escavatore per fresare le superfici residue, a tutto vantaggio dei tempi e delle modalità di lavoro.

Il TFC 400 e il TFC 600 sono teste fresanti pensate rispettivamente per escavatori tra le 6 e le 10 t e le 9 e le 12 t.

Il TFC 400, con i suoi 18,5 kN di forza al dente, è un attrezzatura in grado di realizzare piccoli scavi per sottoservizi, profilare superfici in calcestruzzo e rimuovere agilmente ceppi di alberi nell’ambito di applicazioni agricolo-forestali. Le sue dimensioni relativamente contenute, in combinazione con l’utilizzo di macchine motrici in sagoma, permettono poi all’utilizzatore di disporre di un’attrezzatura molto produttiva anche quando deve operare in spazi ristretti, ad esempio nell’ambito della demolizione di piccole fondazioni.

Il TFC 600 è la più potente delle due attrezzature ed è pensata per applicazioni più gravose rispetto a quelle del TFC 400. Con una forza al dente di 24,5 kN, questa testa fresante può infatti essere utilizzata per scarifiche degli strati ammalorati del calcestruzzo di manufatti, quali i piedritti e le volte di gallerie, i muri di contenimento in ambito stradale e autostradale. Il TFC 600 è inoltre ideale per la profilatura di paratie e grazie alle sue dimensioni e a quelle della macchina motrice con cui è accoppiato può essere impiegato anche in ambito urbano, per la realizzazione di scavi destinati ad accogliere sottoservizi, quali le derivazioni delle reti fognarie o gli acquedotti.

Articolo apparso "Strade & Autostrade" (EDI-CEM srl), il 28 Aprile 2020. 
Autore: Matteo Ferrario.

Per maggiori informazioni su tutte le nostre attrezzature non esitare a contattarci, saremo ben lieti di rispondere a tutte le vostre domande.
Contattaci subito

Richiedi informazioni

I campi contrassegnati con asterisco (*) sono obbligatori.
Ordina per: Nome Data Dimensione
asso_aemasso_araasso_assodimiasso_confindustriaasso_sitebasso_unaceaasso_uni